ARCHIVIO
BELLOSGUARDO

PRATICHE, POSSIBILITÀ, METODO

WhatsApp Image 2019 06 13 at 15.15.28 1 Spazi Fotografici Scuola ed eventi di fotografia https://spazifotografici.it/wp-content/uploads/2021/02/cropped-favicon-spazi-fotografici_nerobianco.png

SARZANA | 20-21 NOVEMBRE

IL WORKSHOP CON

ALESSANDRO COCO
ALESSANDRO IMBRIACO

IN BREVE

Proposto all’interno di “Un’idea di paese“, mostra in programma in Fortezza Firmafede a Sarzana fino al 21 novembre 2021, Archivio Bellosguardo è un workshop basato sulle esperienze realizzate da Alessandro Coco e Alessandro Imbriaco nel Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni per la costituzione di un archivio fotografico a partire da due pratiche: la digitalizzazione degli album di famiglia e le realizzazione di campagne fotografiche attraverso delle residenze. Nel corso del laboratorio verranno analizzati sia il metodo di digitalizzazione e descrizione delle immagini, studiato in collaborazione con ICCD (Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione), che i metodi di restituzione e valorizzazione dei materiali acquisiti nel processo. In particolare i partecipanti verranno guidati e coinvolti attivamente nella progettazione di un evento che verrà realizzato con Spazi Fotografici nel 2022 all’interno del più ampio progetto a lungo termine per la costruzione su Sarzana, da Sarzana, di un Archivio del territorio (vedi sotto).

 

COME E QUANDO

Il workshop è in programma a Sarzana sabato 20 e domenica 21 novembre 2021 in orario 10-18 e 9-17 (in entrambi i giorni con pausa pranzo). Il programma, indicato di seguito, mira a costruire uno spazio di formazione e laboratorio per offrire ai partecipanti gli strumenti utili alla costruzione di un archivio e/o alla rielaborazione di materiali per la restituzione in forme altre come quella qui proposta dell’evento. Tutti i partecipanti saranno invitati a portare fotografie ed altri materiali da archivio famigliare, proprio o no, e riceveranno istruzioni preparatorie in anticipo. Al termine della ‘due giorni’ verrà rilasciato un attestato di partecipazione a tutti coloro che avranno frequentato. 

PROGRAMMA SINTETICO

SABATO 20 NOVEMBRE in orario 10-18

  • Archivio Bellosguardo – Introduzione al progetto, agli obiettivi, alla metodologia, alle restituzioni
  • Le strategie di raccolta delle fotografie – L’identificazione del fondo, la conservazione temporanea, il consenso all’utilizzo delle immagini
  • Il sistema descrittivo – Come indicare correttamente soggetto, anno, luogo, categorie

DOMENICA 21 NOVEMBRE in orario 9-17

  • Pratica del processo – Descrizione del fondo, scansione e descrizione delle fotografie
  • Simulazione di un evento di restituzione con individuazione degli attori istituzionali, modalità di esposizione, coinvolgimento della comunità
 
Il laboratorio sarà realizzato con strumentazione ad hoc fornita da Spazi Fotografici per tutta la durata del laboratorio.

 

A CHI SI RIVOLGE

Il workshop è aperto a chiunque sia interessato al tema proposto, da professionista già operante nell’ambito e/o semplice curioso. A numero chiuso si rivolge in particolare a persone fortemente motivate a fare parte del gruppo di lavoro che con Spazi Fotografici concorrerà alla costruzione di un Archivio del territorio. Spazi Fotografici propone infatti da qui una diretta importazione di modelli, pratiche e metodi da Archivio Bellosguardo al fine di costituire, in collaborazione con gli stessi curatori, Alessandro Coco e Alessandro Imbriaco, uno spazio permanente di laboratorio ad attivare e realizzare su Sarzana, da Sarzana, un progetto analogo. L’obiettivo: costruire tra le province della Spezia e Massa Carrara, nell’area della Lunigiana storica, un Archivio del territorio da sviluppare tramite attività di vario tipo e in primis quelle sperimentate già ad Atena e Bellosguardo. Maggiori dettagli saranno forniti in seguito e in sede di workshop.

COSTO E ISCRIZIONE

Il costo di partecipazione è di 190€ ai quali si aggiungono, per i non soci, i 25€ di tesseramento a Spazi Fotografici APS (obbligatorio); possibilità di ovviare al tesseramento tramite sovrapprezzo (190€ + IVA). Per l’iscrizione è necessario inviare un’email con oggetto “Richiesta d’iscrizione – Workshop Archivio Bellosguardo” a info@spazifotografici.it entro il 14 novembre 2021. Le iscrizioni chiuderanno in quella data o al raggiungimento del numero massimo prefissato.

coco Spazi Fotografici Scuola ed eventi di fotografia https://spazifotografici.it/wp-content/uploads/2021/02/cropped-favicon-spazi-fotografici_nerobianco.png

ALESSANDRO COCO

Alessandro Coco studia Scienze della Comunicazione a Roma dove si laurea con una tesi sulle avanguardie storiche e la fotografia nel 2001. Dopo alcuni anni di servizio come fotografo presso archivi e soprintendenze del Ministero per i Beni Culturali, frequenta i corsi di arti visive dello IUAV dove segue, tra gli altri, i corsi di Olafur Eliasson, Joseph Kosuth, Hans Ulrich Obrist; si laurea con un progetto fotografico sulla dismissione di un’area di produzione di treni con Guido Guidi nel 2005. L’interesse per il visivo lo porta a Gorizia dove consegue nel 2011 un dottorato sullo stile documentario come forma d’espressione artistica tra cinema, letteratura, arte visiva e fotografia. Attualmente alterna attività di record manager per la fotografia storica e di collaboratore all’ideazione e produzione di progetti di fotografia contemporanea presso l’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione – ICCD.

Al Imbriaco Spazi Fotografici Scuola ed eventi di fotografia https://spazifotografici.it/wp-content/uploads/2021/02/cropped-favicon-spazi-fotografici_nerobianco.png

ALESSANDRO IMBRIACO

Alessandro Imbriaco indaga con approccio multidisciplinare tematiche sociali e politiche legate al contemporaneo. Alla ricerca personale affianca la progettazione di lavori collettivi e progetti partecipati. Da un lato, la sua pratica attinge al linguaggio della fotografia documentaria, come in Corpi di reato (2011-2016), un’archeologia visiva dei fenomeni mafiosi nell’Italia contemporanea, o Forza Maggiore (2017), un progetto collettivo e multidisciplinare sulla ricostruzione post-sisma. Dall’altro, la forte sensibilità per la relazione tra uomo e ambiente, la capacità di leggerne i segni all’interno del paesaggio e l’attenzione ai temi della memoria e dell’archivio, sviluppati in progetti come Archivio Bellosguardo (2019-in corso), collocano il suo lavoro all’interno di una ricerca visiva e artistica complessa e interdisciplinare. Per l’ICCD cura l’ideazione e lo sviluppo del portale #scenedaunpatrimonio, collaborando a diversi progetti per l’archivio di fotografia contemporanea dell’Istituto. Dal 2014 è docente all’Istituto Europeo di Design. Dopo essere risultato finalista al Premio Atlante Italiano ha ricevuto diversi riconoscimenti come Premio Canon (2008), World Press Photo (2010), Premio Pesaresi (2011), Premio Ponchielli (2012), European Publishers Award for Photography (2012), Premio Anima per il Sociale (2018). Viene selezionato nel 2011 per il Talent di Foam e per il Joop Swart Masterclass del World Press Photo. Nel 2014 e 2016 ha partecipato alla Biennale di Architettura di Venezia. Suoi lavori sono conservati in Archivio della Biennale di Venezia, FOAM, MAXXI, Museo Riso di Palermo, MUFOCO di Cinisello e ICCD. Suoi libri sono stati pubblicati in Italia (Peliti e Electa), Inghilterra (Dewi Lewis), Francia (Actes Sud), Germania (Kehrer Verlag).

La richiesta è stata inviata con successo!

Verifica di aver ricevuto la conferma anche nella tua casella di posta

(controlla anche lo spam)